Gli occhi di Ni

Carolina Mazza

A Giacomo, mio nonno

A Giacomo, mio nonno

A Giacomo, mio nonno. Ti aspettavo e tu arrivavi sempre e mi portavi con te. Stringevi la mia mano nella tua e ci incamminavamo su per quella scalinata antica, odorosa di muschio e di roccia. Conservo in una scatola i tuoi sassi nei miei ricordi le tue storie. Con grazia ripiegavi il tovagliolo. Erbe selvatiche  nel tuoContinue Reading A Giacomo, mio nonno